Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
30 anni di Image Line
Una Mano per i Bambini

Modello aggiunto al confronto

Vai al confronto

Modello rimosso dal confronto

Sono già presenti 5 modelli per il confronto, non è possibile aggiungerne altri

Vai al confronto

Macgest - Trattori e macchine agricole, con un click

2019

11

Microirrigazione, i solidi sospesi non fanno più paura

La microirrigazione offre indubbi vantaggi agli orticoltori in termini di efficienza e sostenibilità. Ma per le aziende che si trovano a lavorare con acque non perfettamente pulite la scelta dell'ala gocciolante è essenziale per prevenire occlusioni

Fonte: Irritec

Orticoltura e irrigazione a goccia vanno a braccetto. La possibilità di fornire alle piante, in maniera costante e controllata, acqua e nutrimento permette agli agricoltori di ottenere produzioni abbondanti e di alta qualità. Si fornisce infatti all'ortaggio esattamente la quantità di acqua di cui ha bisogno direttamente alle radici, senza sprechi.

Le ali gocciolanti presentano però un problema: in caso di acqua non perfettamente pulita tendono ad otturarsi e a stagione inoltrata il rischio è che non forniscano alle piante l'acqua di cui hanno bisogno, vanificando il lavoro dell'agricoltore.

Le cause di occlusione possono essere diverse. Ad esempio di origine minerale, frequenti quando si usano acque ricche di sali o prodotti fertirriganti. Oppure organiche, ad esempio per la formazione di colonie di alghe o di microrganismi, sintomi di una qualità dell'acqua non eccellente.

Nel Sud Italia, area vocata all'orticoltura grazie alle caratteristiche favorevoli del clima, i problemi di occlusione sono più frequenti nei mesi estivi, quando l'acqua contenuta nei bacini artificiali scarseggia e di conseguenza anche la qualità della risorsa idrica distribuita cala. Limo e mucillagini abbondano, mettendo a rischio i gocciolatori.
 

L'innovazione che aiuta l'irrigazione

Per evitare occlusioni è indispensabile utilizzare filtri utili a catturare le macroimpurità sospese nell'acqua. Tuttavia gli elementi più piccoli possono superare queste barriere e finire nelle manichette, otturando a lungo andare i gocciolatori.

Per risolvere il problema Irritec ha sviluppato eXXtreme Tape, un gocciolatore continuo dotato di un doppio filtro che si sviluppa per tutta la sua lunghezza. Come si vede bene nel video il filtro interno intercetta le impurità prima che raggiungano il gocciolatore, evitando dunque occlusioni.



La sua ridotta spaziatura (7.5-10-15 ecc centimetri) e la bassa portata dei gocciolatori (anche 0.6 litri/ora) rendono eXXtreme Tape particolarmente adatto per l'irrigazione nei terreni drenanti e per facilitare l'attecchimento delle piantine nei suoli sabbiosi. Fornisce infatti la risorsa idrica in maniera continua, sopperendo all'incapacità del terreno di trattenere l'acqua.
 
L'ala gocciolante eXXtreme Tape di Irritec
L'ala gocciolante eXXtreme Tape di Irritec


P0, l'ala gocciolante 'invisibile'

Per le coltivazioni con spaziature brevi e grandi lunghezze di linea, Irritec ha invece sviluppato l'ala gocciolante P0. Un prodotto realizzato con l'innovativo gocciolatore piatto stampato, di piccolissime dimensioni, che genera impercettibili perdite di carico.

Il gocciolatore presenta una grande superficie filtrante in rapporto alle sue piccole dimensioni e la sua posizione centrale rispetto al tubo gli permette di pescare sempre l'acqua più pulita. Viene prodotto nei diametri 16 e 22 millimetri mentre le portate orarie sono di 0.80 e 1.10 litri/ora. Gli spessori possono essere di 5-6-7 Mil che corrispondono a 0.125, 0.150 e 0.177 millimetri.
 

Irritec a fianco dell'ambiente

Se la microirrigazione, per sua natura, riduce al minimo il consumo di acqua, pur rispondendo alle necessità della pianta, l'azienda a fine stagione si trova a dover smaltire l'impianto. Per sollevare gli agricoltori da tale onere e nello stesso tempo facilitare il riciclo della materia prima e il rispetto delle norme vigenti, Irritec ha lanciato il progetto Green Fields (attivo in Italia e Messico).

L'agricoltore non dovrà fare altro che individuare sul sito dedicato il raccoglitore autorizzato e consegnare la propria manichetta a fine vita. Il raccoglitore rilascerà il Formulario identificativo del rifiuto (Fir) che l'agricoltore invierà ad Irritec la quale emetterà a suo favore un voucher di 15 euro per ogni tonnellata di prodotto smaltito. E se il prodotto è a marchio Irritec, il bonus è doppio.

In questo articolo

Marchi e aziende

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

In questa sezione
I nostri Partner

Macgest® è un sito realizzato da Image Line®