Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
30 anni di Image Line
Una Mano per i Bambini

Modello aggiunto al confronto

Vai al confronto

Modello rimosso dal confronto

Sono già presenti 5 modelli per il confronto, non è possibile aggiungerne altri

Vai al confronto

Macgest - Trattori e macchine agricole, con un click

2018

27

New Holland: tre nuovi "cuccioli" tra i T7

Gli inediti modelli T7.275 Heavy Duty da 260 cavalli e T7.195-T7.215 in allestimento S da 190-210 cavalli estendono verso il basso il range di potenza delle serie T7 HD e T7 a passo lungo

Fonte: Agronotizie

Autore: Serena Giulia Pala

Sale a 14 il numero di modelli della gamma New Holland T7, che comprende ora i nuovi trattori T7.275 Heavy Duty e T7.195-T7.215 S a passo lungo.
Dunque oggi gli operatori interessati alla serie giallo-blu possono scegliere tra i T7.230-245-260-270 a passo lungo (2.884 millimetri), i T7.175-190-210-225 a passo standard (2.734 millimetri), i T7.275-290-315 Heavy Duty (passo pari a 2.995 millimetri) e i modelli in allestimento S, cioè il T7.165 S a passo standard lanciato ad Eima 2016 e gli ultimi T7.195-T7.215 S.

Omologate in Mother Regulation, le trattrici della linea di medio-alta potenza differiscono non solo per il passo, ma anche per le opzioni di equipaggiamento e le potenze nominali, pari a 175-240 cavalli sui T7 a passo lungo - o Long Wheel Based LWB - a 140-180 cavalli sui T7 a passo standard e a 250-300 cavalli sui T7 Heavy Duty.
 
Gamma New Holland T7, composta dai modelli T7 a passo standard, a passo lungo e Heavy Duty. Clicca sull'immagine per ingrandirla
Gamma New Holland T7, composta dai modelli T7 a passo standard, a passo lungo e Heavy Duty. Clicca sull'immagine per ingrandirla

 

Tre new entries tra i New Holland T7

Lanciato ad Agritechnica 2017, il T7.275 Heavy Duty - il più piccolo dei trattori T7 HD - è molto simile ai T7.290-T7.315 HD già presenti sul mercato e monta numerose dotazioni tipiche della serie. L'ultimo arrivato differisce dai fratelli maggiori per i livelli leggermente inferiori di potenza nominale e massima (rispettivamente, 250 e 260 cavalli), di capacità del serbatoio del combustibile (410 litri) e di portata idraulica (165 litri al minuto). Diverso anche il diametro delle ruote, pari a 2.05 metri contro i 2.15 metri dei T7.290-T7.315 HD.

Visti anch'essi per la prima volta ad Hannover, i T7.195-T7.215 S a passo lungo si aggiungono al T7.165 S, modello entry level a passo standard contraddistinto da una potenza nominale di 158 cavalli, da una potenza massima di 165 cavalli (a 1.900 giri al minuto), da elevate versatilità e compattezza e ideale soprattutto per la lavorazione del terreno, la semina e la fienagione nelle aziende agricole miste e zootecniche
In generale, i T7 S sono modelli base equipaggiati con dotazioni più essenziali, ma realizzati tenendo presenti le specifiche esigenze di contoterzisti e agricoltori proprio come fatto dal brand di CNH Industrial per l'intera linea di medio-alta potenza.
 
Trattore New Holland T7.275 Heavy Duty ad Agritechnica 2017
Trattore New Holland T7.275 Heavy Duty ad Agritechnica 2017

 

Cosa nasconde il cofano dei T7 S a passo lungo?

I trattori T7.195 e T7.215 S possono contare su potenze nominali di 175-190 cavalli, potenze massime di 190-210 cavalli e coppie massime di 805-875 newtonmetri (a 1.500 giri al minuto), garantite dai motori common rail FPT Industrial Nef N67 da 6 cilindri, quattro valvole per cilindro e 6.7 litri (svelato in Stage V ad Agritechnica). Visti pure sugli altri T7 a passo lungo, i propulsori FPT sfruttano il multibrevettato sistema di post-trattamento ECOBlue HI-eSCR per adeguarsi alla normativa sulle emissioni Stage IV.

L'ECOBlue HI-eSCR mostra un'elevata efficienza di conversione degli ossidi di azoto NOx anche per merito dell'innovativa centralina ECU, che controlla sia il motore sia i moduli di alimentazione e dosaggio del dispositivo, monitorando i livelli di NOx nei gas di scarico e garantendo un'iniezione corretta di additivo AdBlue - stoccato in un serbatoio da 48 litri - durante ogni ciclo.

Con un alesaggio di 104 millimetri e una corsa di 132 millimetri, i Nef N67 degli ultimi modelli giallo-blu offrono una risposta transitoria ottimale, un consumo di fluidi minimizzato, costi di gestione contenuti e un intervallo di manutenzione ridotto a 600 ore. Manca sui propulsori dei T7 S il sistema EPM, che aumenta la potenza di 45 cavalli sui fratelli maggiori.
 
Potenze nominali e massime con EPM dei trattori New Holland T7 a passo lungo
Potenze nominali e massime con EPM dei trattori New Holland T7 a passo lungo

 

T7.195 e T7.215 S, affidati alla trasmissione Power Command

Mentre gli altri trattori T7 LWB dispongono sia della trasmissione full powershift integrale Power Command sia della trasmissione a variazione continua Auto Command, la semplicità di utilizzo dei T7 S opta per la soluzione Power Command, perfetta combinazione di efficienza meccanica e facilità d'uso. Persino gli operatori meno esperti possono utilizzarla senza problemi, selezionando la velocità desiderata attraverso appositi pulsanti per il cambio automatico delle marce e non premendo il pedale della frizione.
Semplificano ulteriormente l'impiego della Power Command il sistema di gestione del cambio IntelliShift e il bracciolo Classic sostituito negli altri modelli a passo lungo dalla versione SideWinder II.

La trasmissione full powershift è proposta in tre versioni: quella standard, che - con 18 marce in avanti e 6 in retromarcia - consente alle trattrici di arrivare fino a 40 chilometri orari, quella con superriduttore da 28 AVx12 RM e quella EcoDrive, che ricorre ad una marcia alta supplementare per offrire 19x6 o 29x12 marce in avanti e in retro.

Inoltre Power Commandche permette di spingere fino alla velocità massima mantenendo basso il regime motore, sono disponibili la modalità Auto Transport che semplifica la selezione delle marce per agevolare i trasferimenti su strada e la modalità Auto Field, che gestisce il regime motore e la trasmissione ottimizzando le performance nelle operazioni con la presa di potenza e sotto sforzo. Soluzioni per agevolare la guida dei nuovi T7 sono la funzione Memory Shuttle per il passaggio dalla marcia avanti alla retromarcia precedentemente selezionata - e viceversa - e l'inversore programmabile per la gestione automatica del cambio di velocità durante le inversioni.
 
Trasmissione New Holland Power Command™ con 19 marce in avanti e 6 in retromarcia
Trasmissione New Holland Power Command con 19 marce in avanti e 6 in retromarcia

 

Soluzioni NH per un elevato comfort di guida

La marcia regolare dei T7.195 S e T7.215 S è anche merito dell'inedito assale anteriore ammortizzato Terraglide o dell'assale anteriore SuperSteer, montati in alternativa all'assale a quattro ruote motrici di serie. L'angolo e il raggio di sterzata degli assali Terraglide e standard sono pari rispettivamente a 55 gradi e 6.1 metri, mentre quelli dell'assale SuperSteer arrivano a 65 gradi e 5.7 metri.
Terraglide mantiene il cofano e la cabina dei trattori stabili in ogni situazione e assicura l'effetto "skyhook" sfruttando un accelerometro che regola l'ammortizzazione quando rileva movimenti del telaio causati dalle irregolarità del terreno e una sospensione che si irrigidisce o si ammorbidisce temporaneamente per contrastare l'effetto delle sollecitazioni. Tre le modalità d'impiego della sospensione: morbida, normale e dura.

Altri optional implementati sui T7 S sono i parafanghi anteriori sterzanti, l'assale posteriore bar axle e il sistema di sterzo CustomSteer, concepito per adattare le performance del volante in fase di sterzo alle esigenze operative. In particolare, i guidatori possono impostare il numero di giri del volante necessari per portare a termine la sterzata mediante il monitor IntelliView o un apposito pulsante.

Migliorano l'efficienza delle novità New Holland sia il sistema standard Terralock per l'inserimento/disinserimento automatici dei bloccaggi dei differenziali all'assale anteriore sia il freno di parcheggio elettronico e i dispositivi di frenatura idraulica o pneumatica del rimorchi, disponibili in opzione. Non sono previsti dall'allestimento "S" il sistema frenante antibloccaggio ABS, l'ABS SuperSteer per l'esecuzione di svolte più strette e veloci e il dispositivo di gestione delle svolte a fine campo HTS II.
 
Trattore New Holland T7.195 S a Fieragricola 2018
Trattore New Holland T7.195 S a Fieragricola 2018
 

Focus sul circuito idraulico

Comune a tutti i modelli T7 a passo lungo, l'impianto idraulico a centro chiuso load sensing prevede una pompa principale che eroga una portata di 120 litri al minuto. Questa passa attraverso distributori ausiliari di tipo meccanico Deluxe - quattro posteriori e tre ventrali - controllati tramite i comandi meccanici del bracciolo Classic o tramite un joystick opzionale.

Il circuito dei T7.195 S e T7.215 S alimenta il sollevatore posteriore, che - protetto dai contraccolpi grazie all'azione del controllo elettronico dello sforzo EDC - solleva fino a 8.647 chilogrammi (10.463 sugli altri T7 LWB). Quando il sollevatore arriva ad una determinata altezza, il sistema opzionale di inserimento/disinserimento automatico della presa di potenza disinnesta automaticamente la pdp per assicurare la protezione dell'albero da eventuali danni.
La pto posteriore con Soft Start automatico funziona a quattro velocità - 540/540 Eco/1.000/1.000 ECO - selezionabili mediante una leva meccanica.

Integrato e installato in fabbrica su richiesta, il gruppo sollevatore/presa di potenza anteriore (1.000 giri al minuto) è offerto con un particolare dispositivo di gestione e comandi della velocità di discesa. La capacità di sollevamento massima del sollevatore anteriore è pari a 5.925 chilogrammi su tutti i T7 a passo lungo.
 
Sollevatore e pdp posteriori del modello New Holland T7.195 S
Sollevatore e pdp posteriori del modello New Holland T7.195 S

 

Lo stile inconfondibile di New Holland

Non fanno sconto in quanto a look i modelli T7 S che vantano gruppi ottici a occhio di gatto, prese d'aria dalle linee aggressive e cabina FOPS Horizon a quattro montanti con livello fonometrico di 70 decibel e omologazione in categoria 2.

Tra le dotazioni di serie della cabina, il parabrezza monostruttura, i filtri di ricircolo dell'aria e gli specchi retrovisori telescopici grandangolari, riscaldati e regolabili elettricamente su richiesta. Sono offerti in opzione le sospensioni automatiche a due stadi Comfort Ride, il tettuccio trasparente apribile, l'aletta parasole posteriore, il parabrezza e il lunotto termici.
Inoltre Horizon può essere equipaggiata di serie con un pacchetto a 8 lampade alogene e un pacchetto a 8 fari Led (12 opzionali), su richiesta con un pacchetto a 360 gradi con luci regolabili su ogni angolo.

Gli utenti possono scegliere tra tre versioni di posto di guida con sospensione pneumatica. Il sedile standard Comfort presenta un sistema di sospensione a bassa frequenza ed uno schienale girevole, che si ritrovano anche sul sedile opzionale Dynamic Comfort con riscaldamento a due stadi. A questi si aggiunge il sedile in pelle Auto Comfort, munito di impostazione automatica in base al peso e dispositivi di riscaldamento e ventilazione.
 
Trattore New Holland T7.195 S alla scorsa Fieragricola
Trattore New Holland T7.195 S alla scorsa Fieragricola

 

Gamma T7, un concentrato di tecnologia

Dal punto di vista tecnologico, i T7.195 S-T7.215 S hanno poco da invidiare ai fratelli maggiori. Infatti sono predisposti per il sistema opzionale di guida automatica IntelliSteer®, che sfrutta il ricevitore NH 372 per i segnali di correzione Rtk, Glonass, OmniSTAR o Egnos assicurando l'elevato livello di precisione (fino a 1.5 centimetri) richiesto dagli operatori. Per le applicazioni Rtk, è necessario utilizzare un radioricevitore integrato o un modem cellulare.

Disponibile sui T7 S anche il sistema di controllo opzionale IntelliRate, azionabile dalla cabina e concepito per la regolazione fine dei mezzi di produzione e per la gestione delle sezioni e della distribuzione. Sia IntelliSteer® sia IntelliRate possono essere gestiti dai conducenti tramite due monitor touchscreen a colori opzionali: l'IntelliViewIV da 26.4 centimetri o il Dual IntelliViewIV.

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

In questa sezione
I nostri Partner

Macgest® è un sito realizzato da Image Line®