Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
30 anni di Image Line
Una Mano per i Bambini

Modello aggiunto al confronto

Vai al confronto

Modello rimosso dal confronto

Sono già presenti 5 modelli per il confronto, non è possibile aggiungerne altri

Vai al confronto

Macgest - Trattori e macchine agricole, con un click

2017

21

Arbos, raggiunta la full line punta all'Olimpo dei costruttori

Nuovi prodotti e grandi obiettivi per il Gruppo che respira a pieni polmoni aria da grande costruttore in ascesa

Fonte: Agronotizie

Autore: Michela Lugli

Non si interrompe il percorso di crescita imboccato da Arbos Group che, in occasione di Agritechnica 2017, ha ribadito i caratteri di eccellenza della propria gamma prodotto sempre più ampia.
 
Conferenza stampa ARBOS Agritechnica 2017_da sinistra_ Andrea Bedosti_Alessandro Zambelli_ Massimo Zubelli
Conferenza stampa Arbos ad Agritechnica 2017.
Da sinistra: l'ad Andrea Bedosti, Alessandro Zambelli e Massimo Zubelli


In marcia verso la vetta

A due anni dall'esordio avvenuto con Agritechnica 2015, il Gruppo Arbos taglia diversi traguardi.
In primis, la presentazione sullo stand di Hannover di una full line in livrea bianco verde - frutto anche delle acquisizioni di MaterMacc e Goldoni - cui si aggiungono il raggiungimento di un fatturato nel 2017 di 81 milioni di euro, un volume di vendita di 6.969 macchine (3.400 trattori, 2.247 motocoltivatori, 1.062 seminatrici e 260 altre attrezzature), la penetrazione in 64 paesi e la crescita della rete distributiva cui Arbos propone anche servizi marketing, finance, parts e service.
 
Risultati e obiettivi del Gruppo ARBOS_Agritechnica 2017
Clicca sull'immagine per ingrandire

Grandi risultati partendo dai quali il management ha rilanciato, nel corso della conferenza stampa, un obiettivo di fatturato pari a 200 milioni di euro da raggiungere entro il 2020 e ha dichiarato di ambire all'ingresso nell'Olimpo dei player mondiali entro i prossimi dieci anni, tanto per il segmento trattrici quanto per il comparto attrezzature
 

Ricerca e sviluppo, l'ingrediente segreto

Tra i punti messi a segno dal Gruppo, anche la recente inaugurazione dell'Engineering Center Arbos, cuore della ricerca e sviluppo della casa costruttrice nato nel rinnovato stabilimento di Migliarina di Carpi, già storica sede della Goldoni.

Sviluppato all'interno di una superficie totale di 3.100 metri quadrati, il nuovo centro accoglie 57 ingegneri e sette aree (functional e endurance bench, PTO-structural-steering e tilting test bench ed electric lab) deputate alla completa analisi "al banco" delle componenti chiave delle macchine del Gruppo.
 
Taglio del nastro_Inaugurazione Engineering Center ARBOS
Il taglio del nastro durante l'inaugurazione dell'Engineering Center Arbos a Migliarina di Carpi 


La nuova struttura sorge dall'unione del preesistente Engineering center Goldoni e dal completo trasferimento della Lovol EU Engineering, da cui sono nati tutti i modelli Arbos da pieno campo. Inoltre, le moderne logiche di Lean Manufacturing della rinnovata sede produttiva hanno permesso di riorganizzare due linee di montaggio trasmissioni e una di montaggio trattori.

Nuovo anche il magazzino ricco di soluzioni ideate per la riduzione dei tempi di asservimento delle linee di assemblaggio, l'aumento della capacità produttiva potenziale, la riduzione delle scorte, dei tempi e delle attività legate alla logistica, la maggiore sicurezza degli operatori e l'aumento degli spazi disponibili.
 
nuova linea di assemblaggio dedicata alla Gamma campo aperto Arbos Serie 5000, 6000 e 7000
Nuova linea di assemblaggio per la Gamma campo aperto Arbos 5000, 6000 e 7000

Aspetto quest'ultimo che ha consentito l'installazione di nuove linee di produzione, tra cui la nuova linea di assemblaggio dedicata alla Gamma campo aperto Arbos Serie 5000, 6000 e 7000.
 

Le novità di Agritechnica 2017

Partito con Eima 2016, il processo di full line è la principale novità portata ad Hannover dal Gruppo Arbos che si spinge oltre la semplice combinazione trattrice-attrezzo e si arricchisce del concetto di comunicazione tra le due componenti.

Ad essere proposte, la seminatrice pneumatica Isobus semiportata per cereali Direkta 6000 pensata per la semina diretta sottosuperficiale, il concept di sprayer trainato Blaster esposto nella versione da 4mila litri e la nuova gamma di ripuntatori per la lavorazione del terreno.
 
 concept di sprayer trainato Blaster esposto nella versione da 4000 litri
Concept di sprayer trainato Arbos Blaster nella versione da 4mila litri

Il tutto arricchito dal prototipo del nuovo stile delle seminatrici rappresentato da Omnia 6000 e dallo sviluppo sui distributori di semina del sistema 3D e turbo seed per raggiungere precisione e velocità al top del mercato.
 
Omnia 6000 nel prototipo del nuovo stile delle seminatrici Arbos
Nuovo stile delle seminatrici Arbos

L'offerta trattori, alla Serie 5000 nelle tre versioni 5100, 5115 e 5130, aggiunge la versione 5130 Advenced disponibile dal prossimo anno con omologazione Tier IV Final, secondo sedile passeggero, caricatore frontale, sollevatore posteriore elettronico e anteriore integrato (opzionali), cui si aggiungono una trasmissione Powershuttle con powershift a 3 stadi. 

Esposto in versione prototipale anche il 7260 della Serie 7000 ufficialmente in produzione alla fine del prossimo anno e caratterizzato da un motore 6 cilindri con potenze fino a 260 cavalli, una trasmissione a 5 marce meccaniche sincro con 3 gamme e 4 stadi Powershift, un inversore idraulico sotto carico, un sistema idraulico Load Sensing e un sollevatore posteriore elettronico.
 
Prototipo Arbos 7260 agritechnica 2017 
Prototipo Arbos 7206 
  
Disponibile per tutta la gamma Arbos la predisposizione alla tecnologia Arbos Telematics con guida satellitare Gps, predisposizione Isobus e sistema di telemetria per il monitoraggio delle prestazioni.

Chiudendo con gli specializzati in livrea bianco verde, l'offerta del Gruppo si declina negli isodiametrici Serie 4070E, 4080E, 4090E4100E - quest'ultima esposta ad Hannover - e nei frutteti 4090Q, 4100Q e 4110Q.
 
Isodiametrico Arbos 4110Q_Agritechnica 2017
Isodiametrico Arbos 4110Q ad Agritechnica 2017

Tutta l'offerta sarà disponibile conforme alla Mother Regulation dal prossimo anno, mentre - in rappresentanza della Serie 3000 ideale per i lavori in serre, vivai, frutteti e vigneti, in attività municipali e di manutenzione del verde, ma anche in pieno campo - Hannover ha ospitato il modello Arbos 3050.
 

Obiettivi strategici

Prendendo come punto di partenza l'ingresso sul mercato con la full line nel 2017, la strategia del Gruppo prevede di arrivare a coprire entro il 2019 un segmento di mercato di medie dimensioni.

Punti di forza oltre al consolidamento dell'offerta - con l'introduzione delle linee P 6000 e P 7000 di trattori, di una gamma di specializzati completamente rinnovata e di una linea di difesa delle colture avanguardistica - la crescita della rete distributiva - nel 2018 nasceranno le sedi Arbos Germania, Iran e Polonia - e un approccio 4.0 orientato alla Lean Production e all'IoT.

Proiettandosi al 2025, il Gruppo - secondo quanto anticipato dal management aziendale - sarà pronto a coprire un ampio segmento del business grazie al completamento della Gamma trattori da pieno campo e specializzati, della Gamma Crop Care e all'ingresso nel settore della raccolta con l'introduzione della mietitrebbia Arbos, attualmente in fase di testing in varie parti del mondo.

In questo articolo

Marchi e aziende
Linee e modelli

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

In questa sezione
I nostri Partner

Macgest® è un sito realizzato da Image Line®