Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini

Registrati gratis

Iscriviti alla Community di Image Line Network per utilizzare tutte le funzioni del calcolo costi.

Registrati gratis

Registrati gratuitamente per inviare una richiesta di informazioni.

Hai aggiunto un modello al confronto

Puoi selezionare fino ad un massimo di 5 modelli per metterli a confronto e consultarne le schede tecniche affiancate. Per vedere il confronto tra i modelli selezionati clicca sul pulsante Confronta.

Vuoi eliminare questo modello dal confronto?

Vuoi eliminare tutti i modelli dal confronto?

Hai selezionato solo 1 modello

Seleziona almeno 2 modelli per metterli a confronto.

Hai già selezionato 5 modelli

Elimina almeno un modello dal confronto per aggiungerne altri.

20161dic

Eima 2016, le novità e l'eccellenza di Celli

L'azienda romagnola ha presentato soluzioni e macchinari per la lavorazione del terreno. Tra i quattordici prodotti in esposizione, la novità assoluta Rhino 400 e la trinciatrice Orion/F
stand-celli-eima-2016-fonte-celli.jpg

Lo stand di Celli ad Eima International 2016

Qualità, affidabilità, tradizione e innovazione: queste le principali caratteristiche che rendono Celli un marchio conosciuto nel mondo da oltre 60 anni per la progettazione, realizzazione e distribuzione di macchine professionali per la lavorazione del terreno.
 
Presente ad Eima International 2016 con un proprio spazio espositivo (Padiglione 25, Stand A22), l'azienda romagnola ha mostrato le ultime novità delle varie linee di prodotto e diversi upgrade delle sue soluzioni professionali a catalogo: fresatrici, erpici, vangatrici, trinciatrici, interrasassi, baulatrici, ripuntatori e seminatrici.
In totale sono stati 14 i macchinari in esposizione a disposizione del pubblico e degli addetti ai lavori, che hanno potuto ammirarne dal vivo innovazioni e caratteristiche tecniche.
 
Tra questi ha spiccato senza dubbio la Rhino 400, nuovo macchinario presentato in anteprima assoluta ad Eima 2016, che va ad arricchire l'ampia gamma delle zappatrici rotative.
Frutto di un progetto che ha coinvolto sia la parte di carpenteria che quella meccanica, dalla scatola centrale alla trasmissione laterale, Rhino 400 è un prodotto dalle dimensioni importanti (da 3.5 metri a 4.5 metri nella versione fissa) e pensato per trattori con elevate potenze disponibili alla PTO (300 kW/410 Hp), caratteristiche che lo rendono un unicum nel panorama del settore.

 
Assoluta novità per gli addetti ai lavori è stata anche Orion/F, trinciatrice progettata guardando specificatamente alle esigenze del mercato australiano e che presenta, rispetto alla Scorpio/F a cui si ispira, soluzioni come il castello con doppia posizione di lavoro pensate per ottenere un'estrema versatilità (soprattutto in relazione all'utilizzo con trattori di bassa potenza) ed una buona maneggevolezza.


Insieme a queste, sono state mostrate anche soluzioni combinate, ovvero erpici, vangatrici, ripuntatori ed interrasassi con abbinata una seminatrice meccanica, come la Ares + Marte (interrasassi e seminatrice), ma anche pieghevoli e smontabili, ideali per trattare superfici di grandi dimensioni e con accorgimenti tecnici per garantire estrema praticità ed una più agevole manutenzione.

E' il caso della vangatrice G190 (completamente smontabile) e della Lothar/P, interrasassi e baulatrice presentata per la prima volta ad Eima 2016 in versione pieghevole.
 
Fanno parte della gamma Celli, una tra le più complete presenti oggi sul mercato, e sono state in esposizione ad Eima, anche alcune applicazioni particolari come la dotazione tecnica di aggancio rapido presente sulla Tiger 190, ed altre pensate appositamente per le colture biologiche, come il Pioneer 140 Bio e la Ecostar SC 600: una macchina per la disinfezione e la disinfestazione del terreno che utilizza vapore e prodotti innocui capaci di attivare una reazione esotermica.
In questo modo si evita il ricorso a sostanze chimiche, come richiesto dalle più recenti disposizioni a livello europeo in materia. Al contempo si purifica il terreno senza distruggere batteri nitrificanti e saprofiti antagonisti dei patogeni e senza incorrere nel fermo temporaneo della coltivazione.

Per tutti questi aspetti, si tratta di una soluzione ideale per l'orticoltura, specialmente in ambienti protetti (es. serre). La SC 600 è arrivata ad Eima sulla scia di un roadshow di presentazione che ha toccato, oltre all'Italia, paesi come Francia, Germania, Olanda e Ungheria.
 
Completano il panorama alcuni recenti upgrade delle macchine a catalogo, insieme a nuove applicazioni e prodotti pensati per rendere più agevole il lavoro dell'utente sul campo.
Anche per questo, oggi i prodotti Celli sono presenti in oltre 70 paesi nel mondo, dove rappresentano un esempio di made in Italy di qualità: soluzioni adatte alle più svariate tipologie di terreno e di coltivazione, grazie anche all'alto livello di personalizzazione raggiunto ed alla capacità dell'azienda di studiare, a fianco del destinatario finale, la soluzione ideale per soddisfare i suoi bisogni.