Modello aggiunto al confronto

Vai al confronto

Modello rimosso dal confronto

Sono già presenti 5 modelli per il confronto, non è possibile aggiungerne altri

Vai al confronto

Macgest - Trattori e macchine agricole, con un click

2016

25

Ad Eima i Mach di Antonio Carraro saranno affiancati dai nuovi Tony, Ergit R e TTR 7600

Meccanica agraria; trattori

Autore: Massimiliano Rinaldo

Dopo Tony 9800 TR, entra in produzione Tony 9800 SR, la versione a telaio articolato, segnalato come “Novità tecnica Eima 2016”. Ma Tony non sarà l’unica novità di Antonio Carraro ad Eima dove troveremo anche la nuova Serie Ergit R, evoluzione del top di gamma della Serie Ergit 100, il nuovo concept TTR 7600 Infinity ed ovviamente gli isodiametrici semicingolati e cingolati Mach 2 e Mach 4.
 

A destra il nuovo arrivato Tony 9800 SR a telaio articolato, andrà ad affiancare il "fratello" 9800TR con telaio sterzante

Tony 9800 TR e SR
Entrambi sono isodiametrici reversibili, motorizzati Yanmar 4 cilindri da 87 CV e dotati di trasmissione ibrida meccanico/idrostatica a tecnologia Shift in Motion con 4 gamme di velocità a controllo elettronico inseribili in movimento, differiscono invece per il telaio che per TR è sterzante mentre sul nuovo SR è articolato.

Il cambio è gestito dal software ITAC (Intelligent Tractor AC), sviluppato interamente all’Antonio Carraro, esso permette la regolazione automatica della velocità, al fine di preservare la coppia massima del motore al regime di giri selezionato.

A richiesta è disponibile per entrambe le versioni l’allestimento con cabina Air pressurizzata e certificata in Cat. 4 che permette anche di contenere l’ingombro dei nuovi Tony SR che non superano in altezza i 2,10 mt e presentano una carreggiata più stretta, fino a 1060 mm.
 

Nuova serie Ergit R

Ergit R
La serie Ergit si compone di 5 modelli, tutti dotati di telaio Actio articolato o sterzante, con motore a sbalzo e baricentro basso. Sotto il confano troviamo un Kubota Stage IV Interim, 4 cilindri turbo in grado di sviluppare 99 CV di potenza nominale mentre il cambio è un 16+16 con PTO 540/540E/sincro indipendente.

Le novità introdotte con la nuova serie sono davvero molte: il posto di guida reversibile con torretta girevole di nuova concezione e nuova strumentazione; nuove geometrie di sterzo; nuova cabina Air pressurizzata con omologazioni Rops, Fops e certificazione in Cat. 4.

Le declinazioni della Serie sono rappresentate da cinque sigle: TRX 10900, reversibile isodiametrico sterzante; TRG 10900, reversibile semisodiametrico sterzante che privilegia la luce dal suolo; SRX 10900, reversibile isodiametrico articolato (larghezza fino a 1060 mm); TTR 10900, reversibile isodiametrico sterzante a carreggiata larga per lavorazioni in pendenza; TGF 10900, monodirezionale semisodiametrico sterzante a profilo basso.
 

Nuovo Antonio Carraro TTR 7600 Infinity

TTR 7600 Infinity
Nuovo modello che coniuga la trasmissione idrostatica Infinity ad un mezzo reversibile con telaio Actio sterzante a carreggiata larga, nato per le lavorazioni in pendenza, oltre che per la viabilità e la manutenzione di parchi e aree urbane.

Sotto il cofano batte un cuore Kohler a 4 cilindri, 74 CV turbo, Tier 4 Interim. Il cambio è invece made in Antonio Carraro, trattasi di Infinity, trasmissione a due gamme meccaniche (da 0 a 15 e da 0 a 40 km/h) ognuna delle quali con tre velocità idrostatiche inseribili anche in marcia e controllate da un selettore a joystick. Il pedale di avanzamento, se rilasciato, assiste la frenata anche in pendenza, anche senza l’uso di freni e frizione.

Tra le caratteristiche del nuovo TTR vanno anche annoverate: la Pto standard a 540/540E/1000, la sospensione idropneumatica dell’attrezzatura a cilindri coassiali Uniflex, il sistema Cleanfix con ventola ad inversore di flusso, per la pulizia del radiatore e della griglia frontale del cofano e a richiesta la cabina Extracomfort montata su silent block.
 

Antonio Carraro Mach 4, ad Eima sarà esposto in colorazione camouflage

Mach 2 e Mach 4
Sono trattori articolati reversibili allestiti su Telaio Actio.
Mach 2 è un bicingolo con ruote anteriori da 20” e cingoli in gomma posteriori mentre Mach 4 è un quadricingolo, entrambi motorizzati Yanmar 3,3 litri 4 cilindri turbo in grado di sviluppare 87 CV e equipaggiati con trasmissione meccanica (16+16), rappresentano il top della gamma Antonio Carraro per prestazioni, design e tecnologia.

I cingoli in gomma indipendenti permettono manovre complesse in modo semplice e sicuro anche quando si opera in terreni fangosi, scivolosi e declivi. Grazie al peso di appena 3200 Kg, Mach 4 genera un compattamento del terreno inferiore a quello del calpestio di un uomo.

Mach 2 e Mach 4 sono disponibili con cabina StarLight e allestiti con guida reversibile Rgs e ampia è anche la scelta di optional per ogni esigenza. Entrambi muniti di omologazione stradale fino a 40 km/h, si presentano di serie in livrea nera, ma possono essere personalizzabili per ogni Cliente: ad Eima 2016 saranno presentati in stile camouflage.

In questo articolo

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

In questa sezione
I nostri Partner

Macgest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2019)