Modello aggiunto al confronto

Vai al confronto

Modello rimosso dal confronto

Sono già presenti 5 modelli per il confronto, non è possibile aggiungerne altri

Vai al confronto

Macgest - Trattori e macchine agricole, con un click

2014

30

Case IH, avanti a tutta tecnologia nei Balcani

L'area balcanica è in forte sviluppo, soprattutto per i processi tecnologici: a metà settembre una decina di giornalisti hanno partecipato alla visita-studio in alcune aziende all'avanguardia

Fonte: Case IH

Il potenziale agricolo di Romania e Bulgaria, tra le zone agricole più fertili dei paesi del Danubio spesso definite 'Iowa d’Europa', è in una dinamica fase di sviluppo e vive una forte attenzione per l’applicazione delle più recenti tecnologie di aratura.

Con queste premesse, Case IH e il costruttore svedese di macchine agricole Väderstad hanno voluto portare a conoscenza della stampa specializzata europea importanti aziende agricole romene e bulgare, comprese tre delle più innovative con superficie coltivabile superiore a cinquemila ettariorganizzando una visita-studio di carattere pratico.

I giornalisti hanno avuto la possibilità di conoscere e raccogliere informazioni di prima mano sullo sviluppo agricolo in generale e delle nuove tecnologie in particolare. 

Dopo aver fornito informazioni sul tipo di coltivazioni, sulle novità più recenti e sulle sfide per un’ulteriore espansione del business, i responsabili delle varie aziende hanno delineato i futuri obiettivi.


"La stampa è rimasta molto colpita dal rapido sviluppo della Regioneha spiegato George Stanson, business manager Case IH per Romania, Bulgaria, Croazia e Serbia -, soprattutto per quanto riguarda i processi e le tecnologie di produzione, per i quali sono stati raggiunti da tempo gli standard più avanzati; quasi tutte le aziende visitate adottano concetti moderni di precision farming".

Momento clou del programma è stata la visita ad Agrotrade Komers, la realtà di circa cinquemila ettari gestita da Marin Marinov e Iliyan Andronov vicino a Pleven in Bulgaria, dove lo scorso aprile, un Case IH Magnum 340 e un Väderstad Tempo R12 hanno stabilito il nuovo record per la semina dei girasoli.

In questa occasione si è assistito alla raccolta dei girasoli  con la nuova mietitrebbia Case IH Axial-Flow® 9230 affiancata da Case IH Magnumimpegnato nelle successive lavorazioni del suolo.

Andrew Parsons, marketing manager Case IH per l’Europa orientale e per i Balcani, ha spiegato che in questi Paesi, tra i principali produttori di soia e girasoli, servono macchine affidabili caratterizzate da prestazioni elevate e un'assistenza all’altezza.

"Ci muoviamo in un contesto climatico particolare in cui i periodi di condizioni meteo favorevoli sono estremamente brevi - ha chiarito Stefan Bogner, business director Case IH responsabile della distribuzione nella regione - Per questo servono soluzioni altamente flessibili caratterizzate da funzionamento semplice, intuitivo e sicuro vista la scarsa formazione degli operatori, che rappresenta un altro importante problema".

In questo articolo

Marchi e aziende

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

In questa sezione
I nostri Partner

Macgest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2019)