Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini

Registrati gratis

Iscriviti alla Community di Image Line Network per utilizzare tutte le funzioni del calcolo costi.

Registrati gratis

Registrati gratuitamente per inviare una richiesta di informazioni.

Hai aggiunto un modello al confronto

Puoi selezionare fino ad un massimo di 5 modelli per metterli a confronto e consultarne le schede tecniche affiancate. Per vedere il confronto tra i modelli selezionati clicca sul pulsante Confronta.

Vuoi eliminare questo modello dal confronto?

Vuoi eliminare tutti i modelli dal confronto?

Hai selezionato solo 1 modello

Seleziona almeno 2 modelli per metterli a confronto.

Hai già selezionato 5 modelli

Elimina almeno un modello dal confronto per aggiungerne altri.

Novità dalle aziende
201321nov

Deutz-Fahr Land, il futuro è qui

Partirà nella primavera del 2014 e in soli tre anni diverrà un polo d'eccellenza per la produzione dei trattori in Germania
confstampaagritechnica-2013.jpg

Il management del Gruppo Same Deutz-Fahr in conferenza stampa ad Agritechnica 2013

Internazionalizzazione, sviluppo tecnologico, indipendenza e diffusione interna del know how. Forte di questi quattro pilastri, Same Deutz Fahr diventa ancora più grande e, con il progetto Deutz-Fahr Land, presentato in conferenza stampa durante l'appena conclusa edizione di Agritechnica 2013, pensa ai trattori per il futuro.

Si tratta di un nuovo e innovativo stabilimento che collegandosi all'attuale sito di Lauingen in Baviera, dove attualmente vengono prodotti 5.502 trattori all'anno da 120 a 300 cavalli, andrà ad occupare 343mila metri quadrati totali di suolo tedesco.
A forma di 'L' sarà orientato al criterio produttivo di 'Lean production', di efficienza e rispetto dell'ambiente.
L'investimento di 75 milioni di euro, porterà entro tre anni dall'inizio dei lavori, previsti per la primavera 2014, ad ultimare la struttura di 128mila metri quadrati di cui 40mila coperti, ideata per innalzare la capacità produttiva tedesca fono a 16mila macchine per anno con lavorazione su due turni. 

Nel volume d'affari totale pari a 1miliardo e 118 milioni di euro raggiunto nel 2012 - la cui previsione per il 2013 punta a 1miliardo e 230 milioni di euro -, il mercato tedesco genera il 26 per cento - in leggero calo -, del fatturato contro l'11 per cento stabile dell'Italia e il 15 per cento della Francia.
Il Gruppo Sdf, deve al gioiello di famiglia Deutz Fhar, il 74 per cento del fatturato, seguito dal brand Same da cui origina il 16 per cento in leggero rialzo,  da Lamborghini con il 7 per cento, da Gregoire con il 2 per cento, e Hurlimann cui tocca la fetta da un punto percentuale.

La struttura in progetto, ospiterà una nuova area test drive, aree dedicate all'accoglienza, al training e alla formazione oltre ad uno showroom, un museo, un archivio storico, lo shop e, in un secondo momento, un hotel per l'ospitalità.

"La nascita di questo progetto – ha dichiarato Lodovico Bussolati Ceo del Gruppo - vuole consolidare e rafforzare la strategia di sviluppo del marchio Deutz-Fahr e della relativa gamma prodotto.
Nonostante un mercato che soffre, dal 2010 abbiamo ottenuto e stiamo ottenendo risultati positivi. Seguendo una strategia globale, abbiamo aperto nuovi mercati; abbiamo e continuiamo a sviluppare know how interno che diventerà, sempre di più, un carattere distintivo dei nostri brand, la cui differenziazione rappresenta un altro pilastro strategico. 
Ora
- ha proseguito -, Deutz-Fahr Land prepara il Gruppo al futuro offrendo alla propria clientela il valore aggiunto di uno stabilimento in linea con i più moderni standard di efficienza produttiva e un luogo nel quale vivere appieno l’esperienza del mondo Deutz-Fahr".