Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Registrati gratuitamente la tua agricoltura è online!
Una Mano per i Bambini

Registrati gratis

Iscriviti alla Community di Image Line Network per utilizzare tutte le funzioni del calcolo costi.

Registrati gratis

Registrati gratuitamente per inviare una richiesta di informazioni.

Hai aggiunto un modello al confronto

Puoi selezionare fino ad un massimo di 5 modelli per metterli a confronto e consultarne le schede tecniche affiancate. Per vedere il confronto tra i modelli selezionati clicca sul pulsante Confronta.

Vuoi eliminare questo modello dal confronto?

Vuoi eliminare tutti i modelli dal confronto?

Hai selezionato solo 1 modello

Seleziona almeno 2 modelli per metterli a confronto.

Hai già selezionato 5 modelli

Elimina almeno un modello dal confronto per aggiungerne altri.

Novità dalle aziende
201713lug

Red Summer Tour 2017, Case IH porta in campo i suoi trattori

Si è tenuta a Pontevico, in provincia di Brescia, la prima tappa dell'evento organizzato dal Gruppo per far conoscere i propri modelli agli agricoltori: guarda il video
case-ih-red-summer-tour.jpeg

La prima tappa del Case IH Red Summer Tour si è tenuta a Pontevico (Bs)

Era presente quasi tutta la gamma di trattori di Case IH alla prima tappa del Red Summer Tour 2017 che si è tenuta a Pontevico, in provincia di Brescia. Oltre a festeggiare i 175 anni della casa, gli agricoltori che hanno partecipato alla prova in campo hanno potuto toccare con mano le soluzioni progettate dal Gruppo per dare una risposta alle esigenze delle aziende agricole.

Il 'piccolo' del Gruppo è il Farmall C. "Sono macchine compatte, da 55 a 115 cavalli", spiega ad AgroNotizie Osvaldo Brigatti, marketing manager di Case IH. Trattori pensati per coniugare potenza con una manovrabilità straordinaria per offrire una vasta gamma di applicazioni.

"Il Luxxum è il nostro cavallo di battaglia nel segmento dei trattori compatti", continua Brigatti.
"Disponibile da 100, 110 e 120 cavalli è ottimo anche nel lavoro con il caricatore frontale". Tra le principali novità introdotte con la gamma Luxxum, oltre alla trasmissione e alle sospensioni dell'assale anteriore, figura il motore. Case IH ha optato per un propulsore FPT F5C a 4 cilindri da 3,4 litri di cilindrata. Potente ma con consumi contenuti.

In campo a Pontevico Case IH ha portato anche il Maxxum, modello storico e di grande successo del Gruppo. La serie è composta da 14 modelli disponibili in tre configurazioni: standard, Multicontroller e con trasmissione a variazione continua Cvx. Il Maxxum va da 116 a 145 cavalli, superando in potenza i più piccoli Farmall C e Luxxum. Nella versione con motore a sei cilindri arriva fino a 150 cavalli.



"La gamma Puma è divisa in due sottofamiglie: a passo corto e lungo", spiega Brigatti. "Il Puma a passo corto è più compatto e leggero, disponibile in tre modelli: 150, 165 e 175 cavalli. La trasmissione è disponibile semi-powershift, full-powershift e cvx a variazione continua. Il Puma a passo lungo è una macchina più strutturata, adatta a lavorazioni pesanti, con attrezzature combinate e al trasporto di grandi rimorchi".

La serie Optum si è aggiudicata quest'anno il premio Tractor of the year (con la versione 300 cvx) e ha suscitato grande interesse anche tra gli agricoltori che hanno partecipato alla tappa bresciana del Red Summer Tour. Disponibile solo con la trasmissione a variazione continua cvx, Optum conta due modelli, da 270 a 300 cavalli. Potente, compatto e molto maneggevole, Optum ha un eccellente rapporto peso-potenza.
"E' una macchina indicata per una tipologia di lavorazione moderna, che richiede attrezzature combinate, larghe e che necessitano una notevole potenza alla presa di forza".

Il modello più grande presente in campo, che arriva fino a 380 cavalli, è stato il Magnum Cvx nella versione semicingolata. Questo modello ha la peculiarità di combinare la maneggevolezza di una macchina gommata con il grip e la capacità trattiva di una cingolata.
"Non perde assolutamente aderenza e potenza in curva avendo la meccanica simile a quella di un trattore a ruote", spiega Brigatti. "Mantiene il differenziale ed è in grado di ripartire la trazione sui cingoli a seconda dell'aderenza che questi hanno".