Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini

Registrati gratis

Iscriviti alla Community di Image Line Network per utilizzare tutte le funzioni del calcolo costi.

Registrati gratis

Registrati gratuitamente per inviare una richiesta di informazioni.

Hai aggiunto un modello al confronto

Puoi selezionare fino ad un massimo di 5 modelli per metterli a confronto e consultarne le schede tecniche affiancate. Per vedere il confronto tra i modelli selezionati clicca sul pulsante Confronta.

Vuoi eliminare questo modello dal confronto?

Vuoi eliminare tutti i modelli dal confronto?

Hai selezionato solo 1 modello

Seleziona almeno 2 modelli per metterli a confronto.

Hai già selezionato 5 modelli

Elimina almeno un modello dal confronto per aggiungerne altri.

Novità dalle aziende
201726set

Agco Ideal si fa strada nel segmento mietitrebbie

Molte le soluzioni innovative nella nuova serie del Gruppo articolata nei modelli 7, 8 e 9, allestiti su gomma, su cingoli o in versione autolivellante Para Level PL e brandizzati Fendt, Massey Ferguson e Challenger
fendt-ideal-9.jpg

L'inedita mietitrebbiatrice Fendt Ideal 9

Realizzare - partendo da una pagina bianca, senza vincoli progettuali - una mietitrebbia ideale in qualsiasi condizione di trebbiatura è il sogno di Agco Corporation iniziato cinque anni fa.
Oggi quel sogno è realtà grazie a Ideal, la nuova generazione global di mietitrebbiatrici assiali dall'alto contenuto tecnologico presentata all'AgriDome di Breganze (Vicenza) lo scorso 5 settembre al claim di "Leading the way".

Frutto del più grande investimento nella storia del Gruppo (200 milioni di dollari) e del lavoro di un global team R&D che ha sfruttato tutte le eccellenze Agco e condotto numerosi test su 50 prototipi, Ideal - che debutterà ufficialmente ad Agritechnica 2017 - sarà progressivamente disponibile sul mercato a partire dal 2018 nei modelli 7, 8 e 9.
Apripista sarà la versione Ideal 7 che - a detta del management aziendale - ha più opportunità di mercato. In seguito arriveranno la Ideal 8 e la Ideal 9.
 
Mietitrebbia Massey Ferguson Ideal 7PL
Nuova mietitrebbiatrice Massey Ferguson Ideal 7 Para Level, esposta a Breganze
 

Ideal 7, 8 e 9: carta d'identità

Offerta in tutti i modelli nelle versioni gommata, cingolata TrakRide - T o autolivellante Para Level - PL (con capacità di livellamento del 14 per cento), Ideal vestirà una livrea grafite, senza richiamare il colore di nessuno dei brand del Gruppo a sottolineare il Dna Agco. La vedremo brandizzata Fendt in Italia ed Europa, Massey Ferguson in Europa e Challenger in Nord e Sud America.

Ideal 7 può contare su una potenza massima di 451 cavalli fornita da motori Agco Power Sisu Tier4 Final da 9,8 litriIdeal 8 e 9 presentano rispettivamente potenze massime di 538 e 647 cavalli erogate dai propulsori Man Tier4 Final da 12,4 15,2 litri.
Di serie il sistema di raffreddamento AirSense e il collettore DriveCenter, un'unità di potenza in alluminio che collega direttamente propulsore e trasmissione. Quest'ultima, con sistema di auto lubrificazione e solo 13 cinghie, trasmette in modo efficiente la potenza al processore, al sistema di pulizia, alla testata e all'impianto idraulico con tecnologia load sensing.
 
Caratteristiche dei tre modelli Agco Ideal
Caratteristiche dei modelli Agco Ideal 7, 8 e 9, disponibili nelle versioni T e PL
 

Serie Ideal, una scommessa per Agco

La strategia del Gruppo per il segmento mietitrebbie nei prossimi 3 anni prevede - come spiegato in conferenza stampa - una produzione della nuova Ideal in linea con le richieste del mercato, produzione che affiancherà almeno nella prima fase l'alta gamma dei brand Fendt, MF e Laverda.

"Le Ideal destinate al mercato europeo saranno prodotte a Breganze, dove già si realizzano circa 800 macchine Fendt e Laverda all'anno, mentre quelle destinate ai mercati americani verranno costruite negli stabilimenti di Hesston in Kansas e Santa Rosa in Brasile - ha annunciato Francesco Quaranta, vice president e general manager harvesting global Agco. L'obiettivo globale è di 2.500 unità, di cui circa metà nell'area Eme e metà nelle aree Nafta e Latam".

"Ideal rappresenta un altro risultato degli instancabili sforzi della corporation, sempre impegnata nel fornire le soluzioni più innovative agli agricoltori" ha sottolineato Martin Richenhagen, presidente e amministratore delegato di Agco.

"Il lancio delle mietitrebbie Ideal, unito all'acquisizione di Lely Forage e di Precision Planting - ha aggiunto Eric Hansotia, senior vice president global crop cycle and Fuse connected services Agco - testimonia la costante dedizione del Gruppo a favore della crescita della produttività e del valore aziendale delle imprese agricole".
 
Mietitrebbia Fendt Ideal 9T a Breganze
Mietitrebbiatrice Fendt Ideal 9T con nuova testata PowerFlow
 

Highlights delle mietitrebbie Ideal

La gamma Ideal nasce sulla base delle richieste emerse dallo studio globale "Voice of customer" e si presta quindi a soddisfare gli operatori che necessitano sempre più di alte prestazioni, trattamento delicato del prodotto, riduzione dei consumi, facili manutenzione e riparazione, ridotto compattamento ed elevata connettività.

"I cinque fattori wow dei modelli Ideal sono la presenza di rotori extra lunghi, la presenza di piani preparatori concavi e privi di parti mobili, la capacità ottimizzata di gestione della granella, l'intelligenza della macchina e infine - ha spiegato Eric Hansotia - le dimensioni contenute, ideali per spostarsi da un campo all'altro".

Componenti innovativi della serie Agco Ideal
 

Sistema di trebbiatura Helix, amico della granella

Il sistema trebbiante Helix, con rotori elicoidali di lunghezza pari a 4.84 metri, diametro di 600 millimetri e coclee, spranghe e denti a forma di A disposti a spirale, permette un trattamento delicato di granella e paglia ed un risparmio di potenza tra il 20 ed il 50 per cento con conseguente riduzione di perdite di cereale e consumi di carburante.

L'area di separazione è particolarmente grande e variabile tra 2,27 e 4,06 metri quadrati a seconda dei modelli: Ideal 7 monta il gruppo trebbiante Single Helix con singolo rotore, mentre Ideal 8 e 9 sono dotate del gruppo Dual Helix con due rotori.
 
Rotori Helix delle mietitrebbie Agco Ideal
Rotori del sistema di trebbiatura Helix, montato sulle mietitrebbie Agco Ideal


Perdite minime con i piani preparatori Idealbalance

Posizionati sotto il sistema Helix, i due piani preparatori Idealbalance in plastica, uno anteriore e uno posteriore, sono deputati alla raccolta del materiale proveniente dall'area di separazione che viene distribuito anteriormente dal primo e posteriormente dal secondo. Lo sfruttamento ottimizzato dell'intera lunghezza dei piani preparatori - che non richiedono né impostazione né manutenzione - permette la distribuzione uniforme del prodotto e la massimizzazione dell'efficienza.
La produttività è mantenuta elevata anche in pendenza grazie alla forma bombata dei piani Idealbalance, che assicura una compensazione fino ad un'inclinazione del 15 per cento.

Su terreni con una pendenza maggiore del 15 per cento interviene il sistema ParaLevel, che muove l’assale anteriore in base alle asperità del terreno mantenendo in linea i componenti più importanti.
 
Piani preparatori Idealbalance e sistema di pulizia Ciclone Ideal
Piani preparatori Idealbalance presenti sui modelli Agco Ideal

Dai piani preparatori il prodotto cade sui crivelli che separano granella e paglia grazie al flusso d'aria costante erogato dal sistema di pulizia di serie Ciclone, composto da 3 ventilatori in plastica.
Spinta dal flusso d'aria, la paglia - prima di essere espulsa dallo spargipula radiale ActiveSpread - viene trinciata da BaseCut, sistema di serie con 56 coltelli disposti in 4 file, o da ShortCut, sistema opzionale con 126 coltelli in 8 file.
 

Streamer per uno stoccaggio della granella al top

Il serbatoio della granella Streamer 140, di serie sulle versioni Ideal 7 e 8, ha capienza di 12.500 litri e velocità di scarico di 140 litri al secondo. Unico sul mercato, Streamer 210, in dotazione alla più grande Ideal 9, ha capacità di 17.100 litri e velocità di scarico di 210 litri al secondo.

Il nuovo comando ScrollSwing, che consente lo spostamento avanti e indietro del tubo di scarico mediante la manopola del joystick multifunzione, facilita le operazioni di scarico grazie anche a Streamer Gate, deputato all'impostazione idraulica della velocità di scarico, ed ad una telecamera, che permette il controllo della qualità della granella raccolta all'interno del serbatoio.

Percorso della granella e della paglia all'interno delle mietitrebbie Agco Ideal
 

Sensori e Idealharvest, accoppiata Ideal

Sfruttando le conoscenze del centro di Marktoberdorf, Agco ha reso la serie Ideal un concentrato di tecnologia: oltre ai sensori posizionati sull'elevatore a nastro e sui piani preparatori, si contano ulteriori 52 Mass Acoustic Detection Sensors Mads applicati lungo i rotori e il cassone crivellante per il monitoraggio del flusso e delle perdite di prodotto.

I sensori Mads inviano i dati al terminale del sistema di autoregolazione opzionale Idealharvest, che permette all'operatore di visualizzare le informazioni sul flusso di prodotto in tempo reale e di selezionare - all'interno di un grafico triangolare - una strategia di raccolta personalizzata tra le infinite strategie possibili per raggiungere tre obiettivi: minimizzazione della rottura della granella, massimizzazione della pulizia del materiale, minimizzazione delle perdite della granella.

La scelta di una strategia fa sì che la macchina si regoli automaticamente, reagendo in tempo reale alle condizioni di raccolta variabili.
 
Schermata del sistema Idealharvest Ideal
Grafico triangolare del sistema di autoregolazione Idealharvest, disponibile sui modelli Agco Ideal

L'app SmartConnect, in comunicazione con il terminale della macchina, consente tutte le regolazioni anche da dispositivi mobili.
 

Mietitrebbie compatte e rispettose del suolo

Estremamente compatte, le Ideal vantano una larghezza del telaio di 1,40 metri con larghezze esterne massime inferiori a 3,30 e 3,50 metri, indicate per muoversi su capezzagne strette e per raggiungere senza oscillazioni i 40 chilometri orari su strada.

Il telaio stretto lascia ampio spazio per le opzioni più larghe di pneumatici e cingoli, permettendo ad esempio a Ideal 9 con una larghezza massima di 3,30 metri fuori tutto di montare gomme da 800 millimetri e cingoli TrakRide da 600 millimetri.

Sviluppati a Jackson in Minnesota, i nuovi cingoli TrakRide delle Ideal 7, 8 e 9 T sono muniti di sospensione idraulica triangolare che ne facilita il tensionamento. L'impronta lasciata dai TrakRide è compresa tra 2,4 e 2,9 metri quadrati.
 
Pneumatici e cingoli delle mietitrebbie Agco Ideal
Pneumatici e cingoli disponibili per le mietitrebbiatrici Agco Ideal larghe 3,30 o 3,50 metri
 

Cabina Vision e sistema AutoDock

La cabina Vision, spaziosa ed ergonomica con sedili in pelle, specchietti retrovisori grandi, nuovo bracciolo e nuova strumentazione orientabile a 90 gradi verso destra, è configurata come fosse una sfera di vetro per una visione a 180 gradi. Il pacchetto di luci Led e il sistema di telecamere ottimizzano la visibilità anche di notte.
 
Cabina VisionCab della mietitrebbia Challenger Ideal 9
Cabina Vision della mietitrebbia Challenger Ideal 9

L'attacco automatico della piattaforma di taglio AutoDock - disponibile in opzione e gestibile con un pulsante in cabina - aggancia in 5 secondi le nuove piattaforme PowerFlow utilizzando un codice Rfid, denominato Ag Tag e presente su ogni testata, che permette alle Ideal di riconoscere automaticamente il tipo di piattaforma di taglio e di richiamare sul monitor le ultime impostazioni per la piattaforma.
 
Attacco automatico della piattaforma AutoDock Ideal
Attacco automatico della piattaforma di taglio AutoDock del modello Challenger Ideal 9

Dotate di tappeto rinforzato, le testate PowerFlow raggiungono i 7.7 metri sulle Ideal 7 e 8, i 9.2 e 10.7 metri su tutte le versioni e infine i 12.2 metri sulle Ideal 8 e 9.


Prossimi passi: assistenza digitale e piattaforma globale

Nei progetti del Gruppo le mietitrebbie Ideal - indipendentemente dal marchio con cui verranno distribuite - saranno supportate da un servizio assistenza migliorato che prevede una maggiore disponibilità di pezzi di ricambio e una rete di centri di assistenza ottimizzata con eventuali risarcimenti danni agli agricoltori in caso di ritardo nel servizio.
"Puntando ad assistere in tempo reale gli operatori e sviluppare la connettività oggi ancora troppo bassa, abbiamo investito 50 milioni di dollari in un centro di assistenza digitale per la clientela, situato a Marktoberdorf e attivo a partire da gennaio 2018" ha dichiarato Stefan Caspari, vice president Fuse connected services e technology.

Il Gruppo ha inoltre in programma una piattaforma globale Agco per la creazione di nuovi prodotti (probabilmente dedicati alla fienagione), che fa seguito a quella nata per la realizzazione dei trattori Global Series e a quella appena presentata per le mietitrebbie Ideal.
"Questa strategia di sviluppo, concentrandosi sulla semplificazione, sugli elementi in comune e sull'originalità dei vari brand - ha concluso Eric Hansotia - riduce del 60 per cento la complessità di realizzazione ed aumenta il valore delle macchine per gli utenti finali".