Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini

Registrati gratis

Iscriviti alla Community di Image Line Network per utilizzare tutte le funzioni del calcolo costi.

Registrati gratis

Registrati gratuitamente per inviare una richiesta di informazioni.

Hai aggiunto un modello al confronto

Puoi selezionare fino ad un massimo di 5 modelli per metterli a confronto e consultarne le schede tecniche affiancate. Per vedere il confronto tra i modelli selezionati clicca sul pulsante Confronta.

Vuoi eliminare questo modello dal confronto?

Vuoi eliminare tutti i modelli dal confronto?

Hai selezionato solo 1 modello

Seleziona almeno 2 modelli per metterli a confronto.

Hai già selezionato 5 modelli

Elimina almeno un modello dal confronto per aggiungerne altri.

Novità dalle aziende
201718set

Nuove trasmissioni per le serie Case IH Maxxum e Quadtrac

Presentati in occasione dei Field Days 2017 i trattori Maxxum Multicontroller con trasmissione semi-powershift ActiveDrive 8 e Quadtrac con variazione continua CVXDrive. Novità anche sui Puma
maxxum-mc-145.jpg

Case IH Maxxum 145 Multicontroller con inedita trasmissione ActiveDrive 8

Compie 175 anni di storia e guarda al futuro e all'innovazione Case IH che, dopo aver presentato il trattore autonomo Magnum al Sima 2017 e il Puma 175 CVX limited edition, ha portato in campo a Bratislava - Slovacchia - in occasione dei Field Days 2017 le rinnovate trattrici Maxxum e Quadtrac.

Principale novità per i modelli Maxxum 115, 125, 135, 145 e 150 in versione Multicontroller MC è la trasmissione ActiveDrive 8 che dispone di 8 stadi powershift per ciascuna delle tre gamme meccaniche presenti, mentre sui modelli cingolati articolati Quadtrac 470, 500 e 540 - restano esclusi i Quadtrac 580 e 620 - sarà disponibile la trasmissione a variazione continua CVXDrive.
 
Trattori Case IH Maxxum MC e Quadtrac CVX ai Field Days 2017


ActiveDrive 8, il comfort della variazione continua al costo di un powershift

Si chiama ActiveDrive 8 e affianca, nell'offerta di trasmissioni per i trattori Maxxum, la semi-powershift a 4 rapporti ora denominata ActiveDrive 4 e la variazione continua ribattezzata CVXDrive.
 
Caratteristiche delle semi-powershift ActiveDrive 4 e ActiveDrive 8

A differenza della versione ActiveDrive 4 che dispone di un'architettura a 4 gamme meccaniche all’interno delle quali si possono cambiare 4 stadi powershift, la nuova versione ActiveDrive 8 in allestimento sulla versione Multicontroller dei Maxxum si avvale di 3 gamme meccaniche ad innesto robotizzato con 8 stadi powershift sotto carico.

L'operatore può utilizzare le marce super ridotte supplementari per le operazioni che richiedono velocità piuttosto basse e la prima gamma - 8 marce che coprono velocità da 0,9 a 11 chilometri orari - per le attività più gravose.
La seconda gamma (8 marce) soddisfa il 90 per cento di tutte le applicazioni in campo e su strada - comprese quelle con il caricatore frontale - permettendo di raggiungere velocità tra 1,6 e 18,1 chilometri orari: ciò rende ActiveDrive 8 vantaggiosa e confortevole quanto una trasmissione full powershift, ma meno onerosa in termini di costi.
La terza gamma (8 marce) pensata per il trasporto su strada copre velocità da 5 a 50 chilometri orari sfruttando una funzione di salto marce per passare in successione i rapporti powershift.

La versione ActiveDrive 4, che rimane disponibile sui Maxxum standard, presenta due gamme intermedie - gruppo di velocità da campo e gruppo da stradaa selezione meccanica, cui si aggiungono la prima e la quarta gamma innestabili elettricamente tramite un pulsante sul bracciolo o automaticamente con gli automatismi della trasmissione.
Mentre in questo caso è necessario scegliere tra le funzioni superriduttore e marcia Eco, la nuova trasmissione a 8 rapporti consente di utilizzarle contemporaneamente. La possibilità di aggiungere una marcia di trasporto (17x16 Eco) in presa diretta o overdrive permette alla trasmissione ActiveDrive 4 di spingere il motore fino a 40 chilometri orari a regime ridotto.
 
Case IH Maxxum 145 Multicontroller con nuova trasmissione semi-powershift ActiveDrive 8


ActiveDrive 8, una trasmissione dalle grandi potenzialità

Offrire cambi marcia veloci e dolci è un gioco da ragazzi per ActiveDrive 8 che sfrutta una doppia frizione a bagno d’olio, concepita per coniugare la facilità d'uso della variazione continua con l'efficienza della trasmissione meccanica.
La doppia frizione o double clutch è costituita da un albero della trasmissione collegato a due frizioni separate, a loro volta collegate a due alberi coassiali (uno interno pieno e uno esterno cavo). Il primo albero possiede gli ingranaggi per i rapporti dispari e l'altro gli ingranaggi per i rapporti pari. I due alberi ruotano contemporaneamente, ma solo uno dei due trasferisce il moto all'albero di trasmissione mediante la sua frizione. L'altro albero continua a ruotare, mantenendo il rapporto adiacente - superiore o inferiore - pronto per il cambio marcia, che prevede lo stacco della prima frizione e l'innesto della seconda.
 
Architettura della nuova semi-powershift ActiveDrive 8

Oltre alla doppia frizione, ActiveDrive 8 dispone di varie funzionalità interessanti: il controllo automatico del cambio permette ai trattori Maxxum MC di avanzare automaticamente attraverso gli otto stadi nella prima gamma in modalità di lavoro e attraverso i 16 stadi nelle due gamme superiori in modalità di trasporto, mentre la funzione kick-down consente di scalare automaticamente le marce su strada premendo a fondo il pedale dell’acceleratore.

Inoltre la funzione Brake-to-Clutch permette di arrestare gradualmente il trattore premendo i pedali del freno e farlo ripartire rilasciando i pedali, in modo tale da rendere più facili e sicure le operazioni di arresto e le attività di accatastamento con il caricatore frontale.

Le sorprese non sono ancora finite.
ActiveDrive 8 offre la possibilità di programmare la retromarcia da utilizzare in caso di inversione e di cambiare gamma manualmente (mediante un pulsante sul bracciolo Multicontroller) per selezionare automaticamente la velocità ideale ed evitare strappi o perdite di trazione. Infine, con la nuova semi-powershift di Case IH, è possibile regolare su tre livelli l’aggressività dell’inversore per meglio adattarlo alle necessità lavorative.
 
Case IH Maxxum 115 Multicontroller in campo


La famiglia Maxxum cresce

Oltre all'upgrade riguardante gli allestimenti della trasmissione, all'interno della serie Maxxum si aggiunge la versione 150 con trasmissione CVXDrive. I modelli Maxxum 150 Multicontroller (ora con ActiveDrive 8) e standard sono stati presentati ad Eima 2016.

Disponibile a partire dalla seconda metà del 2018, l'inedito top di gamma a variazione continua - fratello maggiore dei Maxxum 115, 125, 135 e 145 CVX - raggiunge una potenza massima di 175 cavalli e risulta essere tra i trattori con motore a sei cilindri più leggeri e compatti del settore.
 

Trattori Maxxum, progettati per offrire il massimo

A fianco dell'ActiveDrive 8, trovano posto sotto il cofano degli ultimi Maxxum i motori FPT Industrial NEF, emissionati Stage IV grazie al sistema di riduzione catalitica selettiva HI-eSCR. Il NEF N45 da 4 cilindri e 4,5 litri eroga potenze massime pari a 145, 155, 169 e 175 cavalli e coppie massime di 590, 637, 700 e 700 newtonmetri rispettivamente sui modelli Maxxum 115-125-135-145. Il NEF N67 turbo intercooler da 6 cilindri e 6,7 litri fornisce invece un massimo di 175 cavalli e 740 newtonmetri sul top di gamma Maxxum 150.

Ulteriori punti di forza dei Maxxum Multicontroller sono il nuovo design che prevede un cofano rinnovato in linea con il family feeling degli Optum, la griglia frontale rivista con pacchetto luci Led e la cabina dotata del bracciolo con joystick Multicontroller, dei sistemi di guida automatica HMC II e Afs AccuTurn, dell'Isobus III e di tre tipi di sedili per il conducente.

Mediante il bracciolo Multicontroller, l'operatore ha a portata di mano tanto il controllo della trasmissione con i comandi del cambio powershift e dell'inversore powershuttle quanto la regolazione del regime motore e dei distributori ausiliari elettroidraulici.
 
Cabina con bracciolo Multicontroller del trattore Case IH Maxxum 115 MC


Quadtrac CVX: i cingoli incontrano la trasmissione a variazione continua

"Forte di un'esperienza di 17 anni nello sviluppo della trasmissione CVT sui trattori di gamma media, Case IH sta implementando questa tecnologia sulle trattrici apppartenenti alla fascia superiore del mercato, in modo tale da permettere ai titolari delle grandi aziende agricole di usufruire di elevate produttività ed efficienza dei consumi" ha dichiarato Hans-Werner Eder, responsabile product marketing Case IH per i Quadtrac.
"Tra i vantaggi offerti dalla variazione continua CVXDrive ora montata sui Quadtrac CVX, spiccano la facilità d'utilizzo, la riduzione del regime motore per contenere i consumi di carburante e l'attività ottimizzata grazie alla potenza massima erogata senza interruzioni".

Primi trattori articolati cingolati dotati di variazione continua, i Quadtrac 470, 500 e 540 CVX con trasmissione CVXDrive costituiscono una valida alternativa ai Quadtrac 470, 500, 540, 580 e 620 con trasmissione powershift e risultano particolarmente indicati per operazioni di aratura, erpicatura, semina e altre applicazioni particolari.
 
Case IH Quadtrac 540 CVX con erpice a dischi Amazone Catros


Alla scoperta della trasmissione CVXDrive

Con quattro gamme meccaniche, CVXDrive permette la variazione continua nell'intervallo 0-40 chilometri orari (nell'intervallo 0-18 chilometri orari in retromarcia), la memorizzazione di tre velocità obiettivo regolabili nel range di velocità coperto mediante la leva Multicontroller ed il cambio automatico delle gamme.
Il cambio automatico delle gamme è eseguito tramite quattro pacchi frizioni multidisco in bagno d'olio, che, montati su quattro riduttori epicicloidali, evitano l'interruzione dell'erogazione della potenza e l'usura delle frizioni stesse.

Inoltre la trasmissione a variazione continua dei Quadtrac CVX si avvale della funzione di scalamento kick-down per una massima accelerazione fino alla velocità massima raggiunta a 1.640 giri al minuto e della funzione Active Hold Control che mantiene il trattore in posizione fissa quando fermo su una pendenza facendolo poi ripartire senza il ricorso alla frizione o ai freni. Se il trattore resta fermo in pendenza per più di 45 secondi viene inserito automaticamente il freno di stazionamento.
 
Case IH Quadtrac 540 CVX in campo

Ad aumentare ulteriormente il comfort di guida contribuiscono l'inversore, la leva Multicontroller e il software integrato nel bracciolo progettato per memorizzare tre velocità e impostare tre livelli di aggressività per l'accelerazione, la decelerazione e la modulazione dell'inversore sotto carico.
 

Potenza alle stelle con i motori FPT Industrial

Le alte potenze raggiunte dai Quadtrac CVX sono garantite dai motori a controllo elettronico FPT Cursor 13 da sei cilindri e da 12,9 litri, conformi allo Stage IV grazie alla presenza del sistema Hi-eSCR privo di Egr o filtro Dpf.

Il Cursor 13 ricorre ad un turbocompressore a singolo stadio per fornire potenze massime di 525 e 558 cavalli sui Quadtrac 470 CVX e 500 CVX, ad un turbocompressore a doppio stadio per erogare un massimo di 613 cavalli (a 1.900 giri al minuto) ed una coppia massima di 2.607 newtonmetri (a 1.400 giri al minuto) sul Quadtrac 540 CVX.
Sul modello 540 CVX, il turbocompressore più piccolo entra in azione a bassi regimi e il secondo turbo più grande garantisce la sovralimentazione ad alti regimi. Ogni turbocompressore possiede un proprio sistema di raffreddamento per una risposta sotto carico più veloce del 30 per cento. Il Quadtrac 540 CVX dispone anche di serbatoi capaci di contenere 1.230 litri di gasolio e 322 litri di AdBlue.
 
Serbatoi gasolio e AdBlue del trattore Case IH Quadtrac 540 CVX


I trattori cingolati di Case IH stupiscono ancora

Le dotazioni d'eccellenza dei Quadtrac CVX non si limitano al powertrain, ma interessano anche i sistemi operativi. Il software Automatic Productivity Management APM ottimizza il funzionamento della macchina adeguando il regime del motore al rapporto di trasmissione e quindi riducendo automaticamente i giri al minuto del propulsore fino al minimo richiesto per il carico di lavoro.
I regimi minimo e massimo del motore possono essere impostati tramite il doppio acceleratore EcoDrive.

Gli ultimi cingolati di Case IH possiedono anche un impianto idraulico da 210 bar, dotato di pompa a cilindrata variabile del tipo a compensazione del flusso e della pressione PFC. La pompa eroga una portata massima standard di 216 litri al minuto - che arriva a 428 litri al minuto su richiesta - attraverso otto distributori idraulici ausiliari. Sia i distributori sia il sollevatore posteriore da 8.949 chilogrammi sono controllati elettronicamente tramite il bracciolo Multicontroller.

Presente anche sui modelli gommati Steiger e caratterizzato dal sistema brevettato di oscillazione a tre punti Tri-Point, il telaio - che permette un'oscillazione di 26 gradi verso l'alto e verso il basso - massimizza la trazione, riduce lo slittamento e distribuisce nel miglior modo possibile il peso del trattore.
cingoli dei Quadtrac CVX sono invece responsabili della minimizzazione del compattamento del terreno mediante la distribuzione del peso su un'area maggiore rispetto ai macchinari gommati di pari peso.
 
Cingoli del trattore articolato Case IH Quadtrac 540 CVX


Cabina Surveyor, un concentrato di tecnologia

Visibilità diurna, notturna ed elevato comfort caratterizzano la cabina Surveyor dei Quadtrac CVX, munita di un pacchetto d'illuminazione che, con 6 luci Hid sulla griglia frontale e 12 luci Led, produce in totale 44mila lumen e di nuove funzioni che semplificano l'utilizzo della trasmissione CVXDrive.
Case IH ha infatti condotto un piccolo upgrade della leva e del bracciolo Multicontroller, che ora prevede un doppio acceleratore per la regolazione della velocità minima e massima.

La gestione della trasmissione CVXDrive è facilitata anche dalla visualizzazione dei diversi dati (regime motore, velocità obiettivo della trasmissione, velocità obiettivo impostata, velocità di avanzamento effettiva, indicatore freno di stazionamento/neutro/marcia avanti/retromarcia, livello dei serbatoi) tramite il monitor touchscreen Afs Pro 700 posto sul montante anteriore destro.

Afs Pro 700 agevola anche la gestione dei sistemi Isobus II Task Controller, Afs Accuturn utile tra l'altro per le svolte automatiche a fine campo e Afs Connectche coordina la logistica delle macchine, ne analizza le performance e le mantiene efficienti durante il lavoro in campo oltre a definire l'esatta posizione dei trattori.
 
Cabina Surveyor del modello Case IH Quadtrac 540 CVX


Serie Puma, più confortevole e tecnologica

Riguardano la gamma Puma da 185 Multicontroller al 240 CVX gli aggiornamenti che hanno portato la massa massima ammissibile rispettivamente a 13.650 e 14mila chilogrammi contro i 13mila chili dei modelli precedenti.

Upgrade anche per la sospensione dell'assale anteriore, che grazie a un doppio accumulatore integrato migliora il comfort di marcia e la stabilità della macchina in campo e su strada.
Funzionali all'incremento del comfort anche l'Adaptive Steering Control ASC, sistema di sterzatura variabile capace di variare il rapporto tra i giri del volante e l'angolo di sterzata delle ruote anteriori a seconda delle esigenze operative, il terminale Afs, che propone tre opzioni preimpostate o un'opzione personalizzata per la selezione del rapporto di sterzo desiderato e il nuovo Reactive Steering, sterzo di tipo reattivo con inediti sensori concepito per migliorare il centraggio automatico del sistema.
 
Case IH Puma 240 CVX, oggetto di upgrade

Gli ultimi Puma MC/CVX dispongono infine dell'Isobus III, che rende possibile il trasferimento bidirezionale dei dati tra i trattori Case IH e le attrezzature compatibili e del terminale Afs 700 che permette al conducente di configurare rapidamente i pulsanti del Multicontroller (esclusi quelli che comandano la trasmissione) le levette ed il joystick dei distributori ausiliari, risultando ideale per il comando degli attrezzi Isobus.