Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Registrati gratuitamente la tua agricoltura è online!
Una Mano per i Bambini

Registrati gratis

Iscriviti alla Community di Image Line Network per utilizzare tutte le funzioni del calcolo costi.

Registrati gratis

Registrati gratuitamente per inviare una richiesta di informazioni.

Hai aggiunto un modello al confronto

Puoi selezionare fino ad un massimo di 5 modelli per metterli a confronto e consultarne le schede tecniche affiancate. Per vedere il confronto tra i modelli selezionati clicca sul pulsante Confronta.

Vuoi eliminare questo modello dal confronto?

Vuoi eliminare tutti i modelli dal confronto?

Hai selezionato solo 1 modello

Seleziona almeno 2 modelli per metterli a confronto.

Hai già selezionato 5 modelli

Elimina almeno un modello dal confronto per aggiungerne altri.

2017 28 lug
2017 29 lug

Eima show 2017

Presentato a Agriumbria, l'evento si terrà Casalina di Deruta (Pg) il 28 e 29 luglio, in collaborazione tra Umbria Fiere, FederUnacoma, Coldiretti Umbria, Università di Perugia, Cesar e regione
conferenza-stampa-eima-show-umbria-2017-by-matteo-giusti-agronotizie.jpg

Un momento della conferenza stampa di presentazione di Eima show a Agriumbria

Eima show Umbria sarà il nuovo evento che da quest'anno caratterizzerà il panorama fieristico umbro legato all'agricoltura: appuntamento a Casalina di Deruta, in provincia di Perugia, il 28 e 29 luglio prossimi.

Eima show è un evento dimostrativo dove si potranno vedere in azione decine di modelli di trattrici, macchine operatrici, attrezzature e sistemi per l'agricoltura di precisione.

Un evento che nasce dalla collaborazione tra fra UmbriaFiere, FederUnacoma – la federazione dei costruttori di macchine agricole – Coldiretti Umbria, Università di Perugia, Fondazione per l’istruzione agraria, Cesar (centro per lo sviluppo agricolo e rurale), tutto sotto il patrocinio della regione Umbria.

Presentato ufficialmente ad Agriumbria, con una conferenza stampa che ha visto al tavolo tutti i rappresentanti delle varie realtà organizzatrici, Eima show si propone di diventare un evento permanente a carattere nazionale, un vero e proprio punto di riferimento per tutto il settore italiano.
L'idea di fondo, come spiega Lazzaro Bogliari, presidente di Umbria Fiere, è quello di dare seguito nel corso dell'anno a Agriumbria.

Un'idea nata durante una cena per l'inaugurazione di Agriumbria di due anni fa, come racconta Albano Agabiti di Coldiretti Umbria.
L'agricoltura di precisione è la nuova grande rivoluzione agricola, necessaria per ottenere maggiori produzioni con il minimo impatto e la massima razionalizzazione” ha detto Agabiti.

E l'Umbria che è una regione che si caratterizza per vari tipi di agricoltura, da quella industriale, a quella tradizionale e di qualità che più si avvantaggeranno dell'agricoltura di precisione, è un luogo ideale per questo evento, che – ha concluso Agabiti – speriamo sia l'inizio di una manifestazione di successo”.

L'importanza della manifestazione di Eima show e della scelta di realizzarla in Umbria è stata sottolineata anche dall'assessore regionale all'Agricoltura Fernanda Cecchini, segno della presenza di una realtà agricola regionale vivace, che si confronta e ha bisogno di occasioni come queste per incontrarsi.
L'Umbria per piccola che sia è sempre stata aperta all'innovazione ha detto l'assessore – e la regione da parte sua ha già finanziato con la Misura 124 della programmazione del Psr 2007/2013 numerosi progetti riguardanti l’agricoltura di precisione e lo farà nel nuovo Psr nell’ambito della misura 16”.

L'Umbria ha anche una valenza logistica e strategica, essendo al centro dell'Italia e proponendosi così come collettore di idee e persone e come cuore dell'innovazione.

E anche la scelta della sede non è indifferente. L'evento si terrà infatti a Casalina di Deruta, in provincia di Perugia, nei campi della Fondazione per l'istruzione agraria.

Una realtà come, ha spiegato il professor Francesco Panella, docente del dipartimento di scienze agrarie alimentari ed ambientali dell'università di Perugia e vicepresidente della fondazione, che è la maggiore azienda per superficie in Umbria, e che ha tra i suoi compiti istituzionali anche quello di supportare la conoscenza e l'innovazione in agricoltura.

Una realtà, quella della Fondazione per l'istruzione agraria, che certamente potrà dare un supporto di competenze e di disponibilità più che soddisfacente alla manifestazione, per cui ha già messo  100 ettari a disposizione.
 

Per il presidente di FederUnacoma, Massimo Goldoni, manifestazioni come questa sono fondamentali per mantenere vitale il territorio e il mondo dei produttori di mezzi agricoli e di agricoltori.
Riallacciandosi all'intervento dell'assessore riguardo le opportunità di finanziamenti, Goldoni ha sottolineato anche come sia sempre più necessario ottimizzare e razionalizzare le risorse dei contributi pubblici per poterli spendere tutti e bene per l'innovazione.

I costruttori di macchine agricole italiani – ha continuato Goldoni – sono i secondi al mondo per volume di vendite, secondi solo a quelli americani, ma sono i primi per la completezza della gamma offerta. La nostra forza sta nella complessità del nostro territorio che ha portato a sviluppare una varietà di macchine adatte e adattabili in ogni situazione. E questo è quello che permette di competere sui mercati mondiali".

I nostri concorrenti infatti sono e saranno sempre più forti e competitivi di noi su certi aspetti e noi abbiamo come unico strumento la valorizzazione delle nostre eccellenze” ha concluso il presidente di FerderUnacoma.

E non a caso all'appuntamento di Casalina sarà presente anche una delegazione estera organizzata in collaborazione con l’Agenzia Ice, composta da operatori di paesi come Argentina, Canada, Corea del Sud, Messico, Ungheria, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Svezia e Norvegia.

Ora non resta che aspettare luglio.